Pubblicati da Monica Mandico

, ,

Un altro risultato positivo: i creditori contestano il piano, il giudice omologa.

Un altro grande successo. Omologazione del piano del consumatore di uno dei due mutuatari al 50%, proposto da uno solo dei due per l’intero importo. Ben due banche, avevano fatto opposizione. Elaborate e depositate le note, sostenendo le nostre tesi in udienza. Il giudice dopo la riserva, ha omologato il piano, per credito ipotecario, della […]

, ,

Approvato piano di liquidazione dichiarato in precedenza inammissibile: un altro successo!!

  Un altro successo ottenuto presso il Tribunale di Napoli L’avv. Monica Mandico⁩ e l’avv. Luigi Benigno con il Centro Tutele, insieme, hanno raggiunto un altro successo . Il debitore aveva in precedenza presentato un pdc che era stato dichiarato inammissibile dal Tribunale. In seconda istanza, è stata istruita la pratica, redatta la proposta del […]

, ,

Procedure di sovraindebitamento e gratuito patrocinio; un diritto garantito dalla Costituzione

L’attivazione di una procedura di sovraindebitamento può contribuire non solo ad esdebitare i consumatori e le imprese non fallibili che ne facciano richiesta contribuendo contestualmente a reimmettere nel circuito dell’economia virtuosa quei soggetti che ne sono esclusi ma in tutti i casi l’ammissione di traduce anche in un vantaggio per il creditore che, in caso […]

, ,

Le fideiussioni sono totalmente nulle? Riflessioni e criticità sulle indicazioni della Cassazione con la sentenza del 26.9.19 nr. 24044

La Cassazione è di recente ritornata ad esprimersi sul delicato tema della sorte delle fideiussioni, stipulate tra banche e clienti, redatte su formulari che richiamano, in modo più o meno, conforme lo schema predisposto ed emanato dall’A.B.I. e lo ha fatto  con la sentenza del 26.9.2019 Num. 24044 ( allegato 1) (Presidente: BISOGNI GIACINTO Relatore: […]

, ,

La nostra azione sociale: articolo su Taranto Buonasera

La nostra azione sociale, con il Centro Tutele Famiglie e Imprese sovraindebitate, viene seguita anche in Puglia. Il giornale di Taranto, ci dedica un’articolo. Saremo presto anche in Basilicata, Calabria e Sicilia. Presenti sul territorio, nel nostro territorio, ad ascoltare le ragioni della nostra gente. CentroTutele Famiglie e Imprese anche a Taranto Scarica l’articolo per […]

, ,

Il sovraindebitamento e le famiglie italiane: Un problema sociale

Nella Giornata europea dedicata al Consumatore, Martin Siecker, il presidente della sezione INT del Comitato Economico e Sociale Europeo, delinea l’ormai problema dell’indebitamento da parte di numerosi consumatori, dicendo: <<Le persone devono imparare a controllare i consumi, e l’educazione finanziaria potrebbe aiutarle a gestire adeguatamente il loro bilancio e a non finire in situazioni di […]

, ,

Quando il credito non è legittimo: Intermediario finanziario rinuncia

La segnalazione presso i sistemi di valutazione del credito, può nascere a volte da situazioni che non sono legittimate. Tanto è capitato al nostro cliente e al coniuge, entrambi segnalati in Centrale Rischi, per un importo di circa 30.000 euro. Tale segnalazione ha avuto notevoli ripercussioni sia sulla vita economica, avendo un attività di import/export […]

,

Sovraindebitamento – Chi può aderire: il presupposto soggettivo

Il legislatore italiano con l’emanazione della Legge n. 3/2012 e la successiva modifica apportata dal D.L. n. 179/2012, ha introdotto per la prima volta in Italia il tema del sovraindebitamento. Tale normativa venne istituita per porre rimedio alle situazioni di squilibrio economico-patrimoniale quantificabile, sia al soggetto consumatore, sia a tutta la vasta categoria residuale di […]

,

La revoca della cessione del quinto con la procedura di sovraindebitamento L. 3/2012

Con le procedure di sovraindebitamento è possibile revocare la cessione del quinto dello stipendio Uno dei temi di maggiore attualità in materia di sovraindebitamento del consumatore è costituito dalla opponibilità delle cessioni del quinto dello stipendio. Capita di frequente che i lavoratori dipendenti, e soprattutto i dipendenti pubblici, stipulino finanziamenti con cessione del quinto del […]

,

YOUTUBE e privacy: quando dietro Peppapig può esserci un lupo cattivo

La tutela dei dati personali e della privacy dei minori è divenuta un problema rilevante con l’avvento dei social network. Prima del regolamento europeo i principali social network prevedevano una età minima per iscriversi fissata a 13 anni. Questo perché le principali piattaforme online sono americane, e quindi applicavano il limite fissato dalla legge federale […]